PUBBLICAZIONI "ARŶA Edizioni"

ARŶA

PUBBLICAZIONI ARŶA Edizioni

EVENTI

RASSEGNA STAMPA - CITAZIONI

IMMAGINI

 

MENU



Il Mondo alla Rovescia

IL MONDO ALLA ROVESCIA di Julius Evola
Saggi critici e recensioni 1923-1959
a cura di Renato Del Ponte

Gennaio 2008
Pagine 220 - Prezzo: € 21,00

1

Il contributo fornito generalmente da Julius Evola per la formazione di un "orientamento tradizionale" è incontestabile, nonostante si debba tuttora assistere (a oltre trent'anni dalla sua scomparsa) al gioco superficiale degli irriducibili detrattori conformisti, più interessati a vincolarlo con etichette politiche, che a riconoscerlo come risorsa spirituale, da cui attingere a piene mani, per la restaurazione di una visione superiore della vita.
Nella vasta produzione di opere organiche e contributi giornalistici del nostro prolifico Autore, il prof. Del Ponte (esperto conoscitore del pensiero evoliano) ha saputo individuare alcuni saggi critici poco noti e recensioni a libri di argomentazioni varie, comparse su importanti riviste dal 1923 al 1959, raccogliendole in questo interessante volume pubblicato da "Arya edizioni" di Genova.
Dagli spunti di critica sostanziale alla società moderna, anticipatori di quello che sarà il modello costante di "rivolta" tradizionale indicato da Evola in tutta la sua attività futura, si sviluppano anche suggerimenti inediti per il lettore (vedi in campo architettonico), capaci di rinnovare - accanto a temi politici, filosofici, storici o di critica al costume - nuovi motivi di riflessione. Lo stesso titolo del libro (preso a prestito da un articolo del 1933, che compare tra i 25 capitoli della presente antologia) è indicatore di un modello di riscossa ideale al quale Evola mai si rassegnò di farsi autorevole portavoce.
Tra i saggi che compongono il libro (a onor del vero, assai curato nella stessa scelta del colore e della grammatura della carta), vogliamo segnalare "Realismo, Architettura nuova e fascismo" e "Sacrum Imperium" (del 1933); "Nostalgia delle origini", "Spiritualità e subcosciente", "Sul mondo moderno delle masse" e "La famiglia - fatto eroico" (del 1936); "Cesare vivo?" (del 1937); "La nozione romana della morte" (del 1938); "La Razza di Roma" (del 1939); "Il Mediterraneo lago romano" (del 1940); "Un nemico della donna" e "Kamikaze" (del 1957). Seguono 12 Recensioni dell'Autore, una "Messa a punto" con lettere di Evola e, in ultimo, una dettagliata "Nota Bibliografica" del curatore.
Ai lettori più accorti, non mancheranno gli ingredienti per una verifica introspettiva.


In Difesa della Tradizione

IN DIFESA DELLA TRADIZIONE di Quinto Aurelio Simmaco

Relazione sulla rimozione dell'Ara della Vittoria e sulla sospensione dei fondi ai culti tradizionali
a cura di Renato Del Ponte

Aprile 2008
Pagine 96 - Prezzo: € 16,00

2

Rivisitazione della "Relatio tertia", opera classica di Quintus Aurelius Symmachus (Senatore e Console di Roma), che sul piano della "tolleranza" (intesa non con il significato deteriore di sopportazione per tutto ciò che non è condivisibile, ma quale disposizione ad ammettere idee e percorsi diversi, nel rispetto della dignità delle altrui coscienze) può, tuttora, rivendicare la propria attualità, a sostegno di un civile pluralismo e di un'apertura alle "vie del cielo", da troppi secoli oscurati dall'egemonia di forze politiche occulte e di talune religioni.
Le nobili e pacate parole di Simmaco riecheggiano oggi, come allora, a difesa di un sistema di interpretare la vita, di una religiosità e di un pensiero tradizionale, che con ostinazione si è tentato di spegnere sotto il peso della prepotenza. In esse si concentra l'essenza del cultus deorum, elemento indispensabile alla romanitas per garantire la pax, il "patto" originario con gli Dèi, e sono rivolte al giovanissimo Imperatore Valentiniano II, per riottenere i contributi al mantenimento dei culti pubblici tradizionali e la legittima restituzione dell'ara Victoriae alla Curia (Templum del Senato di Roma). Le lucide argomentazioni dell'esperto oratore, tese a perorare le ragioni "sacre" di Roma, per ristabilire lo status quo ante, nulla possono contro le sottili minacce di scomunica paventate dal Vescovo Ambrogio di Milano all'indirizzo dell'ingenuo Imperatore e della sua debole corte: così, le pilotate disposizioni contro i culti aviti non trovano motivo di revoca, mentre si riafferma insidiosa la volontà cristiana di stabilire una supremazia su tutte le anime dell'umanità.
Il volume riporta in appendice alcune lettere dal IX libro dell'Epistolario di Simmaco, diverse illustrazioni commentate e, in ultimo, un interessante studio di Giovanni V. Sannazzari su "Vica Pota".


L'Origine

L'ORIGINE di Giandomenico Casalino
Contributi per la filosofia della spiritualità indoeuropea
 


Febbraio 2009
Pagine 110 - Prezzo: € 18,00

3

Verso la conoscenza dell'essenza della spiritualità indoeuropea, indagandone l'Origine. L'opera affronta la tematica secondo un metodo di ricerca mai adottato prima, esponendo il sistema di pensiero del mondo indoeuropeo non solo nei termini storico-linguistici (Benveniste), storico-religiosi (Dumézil) e storico-politici (Romualdi). Casalino ritiene che Platone, Hegel ed Heidegger, pur rappresentando fra loro evidenti differenze nel "dire" la filosofia, siano la manifestazione unitaria nel tempo di un'articolata concezione della vita, filosoficamente fondatrice, che rivela i fondamenti dello spirito primordiale indoeuropeo, quali archetipi della nostra cultura, capaci di consentirci di giungere alla conoscenza del Pensiero Originario. Crediamo di non essere assai distanti da una visione oggettiva, quando ci sentiamo di apprezzare quest'ultimo lavoro di Casalino come la sua opera più importante fin qui scritta: un volume che colma un vuoto profondo, recuperando il filone di una continuità spirituale che merita di non essere ignorata e abbandonata più a lungo sotto le macerie.


Le Sacre Radici del Potere

LE SACRE RADICI DEL POTERE di Julius Evola
Scelta di saggi politici 1929-1974
a cura di Renato Del Ponte



Settembre 2010
Pagine 288 - Prezzo: € 26,00

4

A ventitrè anni dalla sua prima edizione (con il titolo "Monarchia, Aristocrazia, Tradizione"), proponiamo una versione antologica arricchita di nuovi scritti evoliani (tratti dalle riviste "La Torre" e da altre collaborazioni a periodici meno noti) a completamento di un pensiero politico e spirituale di orientamento tradizionale. Questo volume, indispensabile per il fondamento di Idea della Tradizione, comprende, tra l'altro, la riproduzione originale dello schema sull'Ordine della Corona di Ferro (manoscritto di Julius Evola, il cui originale è - dal marzo 2010 - di proprietà dell'Ordine Iniziatico dei Cavalieri della Luce).


Favete Linguis!

FAVETE LINGUIS! di Renato Del Ponte








Dicembre 2010
Pagine 159 - Prezzo: € 19,00

5

Un testo importante, per avvicinarsi al mondo spirituale dell'antica Roma con quel rispetto e quella cautela utili ad introdursi in un ordine di cose sacre. Il libro contiene una serie di scritti e di interventi concepiti dall'Autore dal 2005 al 2010 (di cui alcuni inediti e molto recenti).
Fra gli argomenti compresi nel volume, ricordiamo: "La misteriosa finestrella di Servio Tullio", "Giove Capitolino nello spazio romano", "Imperium. Natura, origini e sviluppo del concetto", "Documenti sacerdotali in Veranio e Granio Flacco", "Roma e gli Indoeuropei dopo G. Dumézil", "La secessione dei Plebei tra Giove e Cerere", "Sulla riscoperta del Lupercale", "La concezione romana della vita e la necessità dell'Impero", "La statua e l'altare della Vittoria in Senato. Storia e significato", "Tolleranza, convivenza e libertà. Una questione antica per un futuro meno incerto".
Il testo, completato da una ricca bibliografia, riporta una recensione su "La Religione dei Romani" (sempre di R. Del Ponte), scritta da Pio Filippani Ronconi.


Scritti sulla massoneria volgare e speculativa

SCRITTI SULLA MASSONERIA VOLGARE SPECULATIVA
di Julius Evola
a cura di Renato Del Ponte
con saggio di Cristofaro Sola


Aprile 2012
Pagine 192 - Prezzo: € 24,00

6

Sul finire del 1600 la "Massoneria operativa" entra in profonda crisi, per morire nel 1717 e trasformarsi in un'associazione di uomini "di buona volontà", assiepati sotto le bandiere dell'egualitarismo democratico.
Attraverso la sopravvivenza solo virtuale di una sovrastruttura gerarchico-simbolica, condizionata da un confuso e artificioso sincretismo pseudo filosofico, si sviluppa la "Massoneria volgare speculativa".
Ormai priva di luce, ma forte solo nella quantità, dalla seconda metà del '900 la Massoneria galleggia in forma semplicemente "testimoniale", essendosi radicata in essa l'inquinante sostanza antitradizionale, esatto contrario della Via iniziatica sapienziale.
Julius Evola lo aveva compreso e l'ha scritto, perché i veri iniziati - del suo tempo e delle generazioni a venire - non avessero a cadere in trappola.


La Conoscenza Suprema

LA CONOSCENZA SUPREMA
di Giandomenico Casalino


Ottobre 2012
Pagine 96 - Prezzo: € 19,00

7

"...Solo nel momento in cui l'uomo-soggetto o io storico-sociale scompare, anche nel linguaggio, poiché si è riconosciuto essere universale, il Sé, in quell'istante è l'Intero e da quell'istante l'intero parlerà di sé a sé stesso!
Parlerà tutte le sue lingue, ma quella del Sapere Assoluto e della Conoscenza suprema è solo quella del Sé che tutte le contiene, le comprende e le parla (come è dato riconoscere nell'esperienza sciamanica...), per la semplice ragione che il Sé è il Risultato ed è la Verità, ma il Risultato-Verità è anche l'intero processo come stati e livelli di anima-conoscenza-essere, la Verità sta già nella prima e basale conoscenza sensibile come nello spirare del vento, lì c'è già lo Spirito, solo che non ne ha ancora la consapevolezza, quindi è Anima del Mondo, quale sonno dello Spirito.
Crediamo che sia del tutto evidente che stiamo avviando il tentativo, alquanto difficoltoso, di "esprimere" la coscienza dell'Intero, oseremmo dire il suo sentimento, il tentativo, forse esperito per la prima volta nella scrittura filosofica, di far parlare il Mondo di sé senza alcuna traccia né tantomeno presenza di "qualcosa" o "qualcuno" estraneo o esterno ad esso...".


Lettere ad un amico

LETTERE AD UN AMICO di Adriano Romualdi
a cura di Renato Del Ponte
con Introduzione e Bibliografia di Alberto Lombardo


Settembre 2013
Pagine 176 - Prezzo: € 20,00

8

Un epistolario (1967-1971) di Adriano Romualdi indirizzato al ligure Emilio Carbone. Il volume contiene testi rari dell'Autore, immagini inedite e la bibliografia più completa e dettagliata che sia mai stata pubblicata su Adriano Romualdi. Una memoria storica di altissimo valore.

Sul Fondamento

SUL FONDAMENTO di Giandomenico Casalino
 



Gennaio 2014
Pagine 96 - Prezzo: € 18,00

9

«... La Totalità autofondante, che è l'Intero ed è il Vero e cioè L'Assoluto, è il concetto-realtà di "ciò che è causa di sé stesso" e della effettuale convergenza di natura, essenza e verità tra Filosofia platonica, Tradizione Ermetica e Sapere di Hegel, poiché esse, anche se con linguaggi differenti, a causa dei diversi contesti storico-culturali in cui si manifestano, dicono il Medesimo... il Sapere è Uno e la Tradizione che è Sapere, Gnosi, può anche apparire in tanti volti e differenti immagini o discorsi, ma colui che è condotto dalla virtus del Cuore, inteso come centro vivente dell'Essere e quindi nous in senso arcaico, ne vedrà l'unica natura, riconoscendo sé stesso in essa come in uno specchio.»

L'essenza della Romanità

L'ESSENZA DELLA ROMANITà di Giandomenico Casalino
 



Ottobre 2014
Pagine 96 - Prezzo: € 18,00

10

«... Pertanto, noi dobbiamo avvicinarci a questa realtà Sacra in termini e con unostato d'animo che è esperienza emotiva, vissuta esperienza emotiva nella comunità, per poi, dopo l'esperienza emotivo-eroica, conoscere; dopo conoscere, amore è conoscenza e conoscenza è amore, perché si ama ciò che si conosce, amandolo lo si conosce, quando si ama una donna la si conosce e conoscendola la si ama, perché lo Spirito non è a compartimenti né a scatole! Ci sono delle propedeuticità, delle gerarchie, dei livelli, ma il Tutto è Uno, non dobbiamo pensare a parti, a settori o a frammenti; allora l'atteggiamento è erotico, come dice Platone, nel "Simposio", cioè è innamoramento del sensibile, del pàthos, il pàthos è sensibile, la sensibilità è il sentire, il toccare, e tutto ciò è sentimento; però noi dobbiamo superare tale "momento" e quando lo supereremo, non troveremo un'altra Roma, diversa da quella del pàthos, noi troveremo la stessa Roma, ... troveremo la stessa Sofia, troveremo la stessa Via eroica, troveremo lo stesso Mondo, però lo apprenderemo e lo conosceremo in una dimensione diversa! ....»

Evola e Dante

EVOLA e DANTE di Sandro Consolato

GHIBELLINISMO ED ESOTERISMO
Postfazione di Renato Del Ponte


Ottobre 2014
Pagine 96 - Prezzo: € 18,00

11

Dante Alighieri "visto" da Jiulius Evola: in questo saggio rigoroso ed esaustivo l'Autore illumina il profondo e continuo interesse nutrito dal filosofo della "rivolta contro il mondo moderno" per il "ghibellinismo fuggiasco" e per la dimensione sovra-religiosa, esoterico-iniziatica, delle sue opere; dimensione tanto più congeniale in quanto nel Poeta - proprio come accadeva nel pensiero dello stesso Evola - "l'elemento iniziatico ebbe connessioni con quello politico-sociale".



RIVISTE
CLICCA SULLA COPERTINA PER CONSULTARE I CONTENUTI
ARTHOS  16 ARTHOS  17 ARTHOS  18 ARTHOS  19 ARTHOS  20 ARTHOS  21
Luglio 2008 Maggio 2009 Dicembre 2009 Aprile 2011 Febbraio 2012 Dicembre 2012
ARTHOS  22          
 
Dicembre 2013          


EDIZIONI MUSICALI
CLICCA SULLA COPERTINA PER CONSULTARE I CONTENUTI
0039 - DIAL


RIVISTA "IL CIGNO"
CLICCA SULLA COPERTINA PERCONSULTARE I CONTENUTI 
n° 1  febbraio 1996 n° 2  febbraio 2014
Il Cigno