CHIUDI

RUBEN MINUTO



Nasce a Milano il 26/10/1970. Tutto ebbe inizio con il suo primo, emozionantissimo “concerto” solista per allietare una serata estiva di una piccola festa popolare in un piccolissimo paese alle porte di Milano. La musica era quella degli Stati Uniti d’America: Il Country, Il Cantautorato, lo Swing, Il Blues ed il Bluegrass. Oggi riesce ad emozionarsi ancora proponendo, dopo un naturale ed obbligatorio approfondimento fatto di studio e di viaggi, tutte quelle canzoni, quelle storie e quei motivi che hanno accompagnato il suo percorso formativo. Nel frattempo ha avuto il piacere e la fortuna di collaborare con piccoli grandi personaggi che hanno saputo infondere alla sua passione un ulteriore motivo per crescere e consolidarsi. Fra questi: Massimo Gatti con il gruppo Bluegrass “HOT STUFF” che gli ha dato il brivido delle prime tournče europee, della prima registrazione professionale per un disco “ Vero” (una compilation prodotta negli Stati Uniti dalla International Bluegrass Music Association e contenente brani eseguiti dalle migliori formazioni Bluegrass mondiali non Statunitensi) e, non ultima cosa, il primo tour negli States avente come highlight la partecipazione all’international Bluegrass Festival di Owensboro nel Kentucky. Dopo una breve parentesi nella Country music suonata e la collaborazione in veste di critico musicale con alcune riviste di settore (OUT OF TIME e COUNTRY STORE), decide di ampliare le sue conoscenze stilistiche esplorando territori finora sconosciuti: il Blues e lo Swing, avvalendosi della maggior parte dei musicisti milanesi fra i tanti: Joe Valeriano, Roberto Testini, I Rockodrilli, ecc. Nel 2004, pubblica il suo primo lavoro solista: “I hate to sing the blues” che ottiene ottime critiche, svariati passaggi radiofonici e gli permette di essere nominato, nel maggio 2005, “Artist of the Week” dal Chicago blues Magazine. Contemporaneamente a questo, ha la fortuna ed il piacere di prestare la sua collaborazione a moltissimi artisti Statunitensi fra i quali: Jason Reed, David Todoran, Cindy Calmenson, David Wolfenberger, Ashleigh Flynn, Sonny Rodes, Jumpin' Johnny Sansone, Doug Jay, Steve Arvey e Jayne Kelli. Con Steve Arvey, durante il suo ultimo tour americano ha avuto l’onore di esibirsi al Chicago Blues Festival 2008 . č inoltre cantante e chitarrista nei “Mr. SATURDAY NIGHT SPECIAL” e nei "NO ROLLING BACK". La prima, storica band tributo ai LYNYRD SKYNYRD, i paladini del Rock sudista (con i quali ha pubblicato un doppio CD dal vivo che ripropone fedelmente i suoni e le atmosfere di un concerto dei primi anni settanta nel profondo sud degli States). La seconda propone, riarrangiati e corretti, i classici della tradizione "Storytellers Americana". Predilige proporre le sue composizioni, vecchie e nuove, in compagnia del nucleo di quattro musicisti che compongono “RUBEN MINUTO & THE GOOD OLE MANNERS”.



/ foto

NOME

RUBEN MINUTO

PAESE D'ORIGINE

  ITALIA (MI)

GENERE

American Music
Blues
Jazz

STRUMENTO

Voce, chitarra, basso e contrabbasso

SITO WEB UFFICIALE

www.rubenminuto.it
http://www.myspace.com/rubenminuto